Incarichi conferiti o autorizzati ai dipendenti

INCARICHI CONFERITI E AUTORIZZATI AI DIPENDENTI

Sezione relativa agli incarichi conferiti e autorizzati ai dipendenti, come indicato all'art. 18, c. 1 del D.lgs. 33/2013


  • Con Decreto n. 29/2016 il Commissario Straordinario ha conferito alcune funzioni al Dirigente Tecnico Raffele ing. Riva.
  • Con Decreto n. 47/2016 il Commissario Straordinario ha conferito alcune funzioni al Dirigente Amministrativo dott. Alberto Pinto.
  • Nel collegamento sottoriportato sono riepilogati gli incarichi esterni conferiti al Dirigente Amministrativo, dott. Alberto Pinto.
           ELENCO DEGLI INCARICHI ESTERNI CONFERITI AL DOTT. PINTO
  • Con Decreto n.1 del 17/01/2018, il Commissario straordinario ha nominato Responsabile  dell'Anagrafe per la Stazione Appaltante (RASA) il dipendente aziendale dott. Fabrizio Fiabane, individuato quale soggetto preposto alla compilazione ed aggiornamento dell'Anagrafe Unica della Stazione Appaltante (AUSA).
  • In occasione dell'adozione del PTPC 2016-2018, è stata individuata una struttura di supporto al RPC in materia di anticorruzione, di cui fanno parte i dipendenti Gambardella, Fiabane e Fregona.
  • Con deliberazione del CdA n. 4 del 04/03/2011 il Direttore (ora sostituito dal Commissario Straordinario), il Dirigente Tecnico ed il Dirigente Amministrativo sono stati nominati componenti dell'Organismo di Vigilanza ex L. 231/2001; i predetti incarichi non comportano la corresponsione di alcun compenso o indennità.
  • Con Decreto del Dirigente Regionale della Unità di Progetto Edilizia Abitativa n. 30 del 25/02/2011 è stata costituita la Commissione per l'Istruttoria delle domande di assegnazione degli alloggi di ERP, di cui all'art. 5 della L.R. 10/1996. L'incarico in rappresentanza dell'ATER di Belluno all'interno della richiamata Commissione è stato affidato al dipendente aziendale dott. Moraldo De Luca. Il predetto incarico non comporta alcun onere a carico dell'ATER, atteso che i compensi dovuti ai componenti della Commissione sono a carico dei Comuni deleganti. La Commissione durerà in carica per l'intera legislatura, fino al 120° giorno successivo all'elezione della Giunta Regionale e scadrà contestualmente al CdA dell'Azienda.