Split payment

L’Ater di Belluno informa i propri fornitori che dal 1° gennaio 2018 sarà tenuta, in virtù del D.L. 16 ottobre 2017, n. 148 (art. 3) - Convertito in Legge, con modificazioni, dall’art. 1, comma 1, L. 4 dicembre 2017, n. 172 ad applicare il metodo di pagamento detto “split payment” (“scissione dei pagamenti”), procedura dalla quale era stata finora esentata.

L’art. 3 del Decreto Legge 16 ottobre 2017, n. 148 (Disposizioni urgenti in materia finanziaria e per esigenze indifferibili), ha infatti esteso il meccanismo dello “split payment” o “scissione dei pagamenti”, previsto all’art. 17-ter del D.P.R. 633/72, anche ai seguenti soggetti:

- enti pubblici economici nazionali, regionali e locali, comprese le aziende speciali e le aziende pubbliche di servizi alla persona;
- fondazioni partecipate da amministrazioni pubbliche di cui al comma 1 per una percentuale complessiva del fondo di dotazione non inferiore al 70 per cento.

La nostra azienda (Azienda Territoriale per l'Edilizia Residenziale della Provincia di Belluno) è un Ente Pubblico economico strumentale della Regione Veneto che opera a livello locale. Pertanto, tutti i fornitori dell'Azienda Territoriale per l'Edilizia Residenziale della Provincia di Belluno, ad eccezione dei prestatori di servizi assoggettati a ritenuta alla fonte (es. professionisti) a seguito dell’entrata in vigore del D.L. 87/2018, dal 1° gennaio 2018, relativamente alle operazioni per le quali è emessa fattura a partire dalla medesima data, dovranno emettere nei confronti della scrivente solo fatture di vendita in “scissione dei pagamenti”; in pratica, continueranno ad esporre l’IVA nelle fatture come di consueto, ma indicheranno in calce al documento la dicitura “Operazione soggetta alla scissione dei pagamenti ex art. 17-ter, comma 1bis, DPR n. 633/72”. Per le eventuali prestazioni già in reverse charge (ex art. 17, comma 6, lett. a-ter DPR n. 633/72), invece, non sono previste modifiche alle consuete modalità di fatturazione.
La presente comunicazione viene emessa anche in applicazione della previsione di cui all’art. 1, comma 1-quater, del D.L. 50/2017.