Segnalazione illeciti

SEGNALAZIONE ILLECITI - WHISTLEBLOWING

La presente sezione interessa tanto i dipendenti quanto i soggetti esterni portatori di un interesse qualificato (c.d. stakeholder) che intendano segnalare precise violazioni delle regole di comportamento od illeciti commessi da un dipendente dell’ATER di Belluno o da un soggetto che intrattenga con l’ATER specifici rapporti giuridici o contrattuali, con riferimento all’'art. 1, co. 51, della L. n. 190/2012 recante la "Tutela del dipendente pubblico che segnala illeciti" con cui è stato introdotto l 'art. 54-bis del D.lgs. 30 marzo 2001 n. 165, che riconosce al segnalante un 'adeguata protezione rispetto ad eventuali condotte vessatorie, persecutorie o discriminatorie e comunque ritorsive e alla Determinazione A.N.A.C. n. 6 del 28/04/2015 “Linee guida in materia di tutela del dipendente pubblico che segnala illeciti (c.d. whistleblower)”

Le condotte illecite sono immediatamente ravvisabili nelle fattispecie dei reati contro la pubblica amministrazione di cui agli art. 314 e seguenti del codice penale, in questa casistica non rientrano le lamentele e le insoddisfazioni di carattere personale o quant'altro che sono disciplinate da altre procedure.
In base alla normativa in materia di prevenzione e repressione della corruzione e dell'illegalità nella P.A., il Responsabile della Prevenzione della Corruzione, prenderà in considerazione le segnalazioni che riguardino comportamenti corruttivi e/o illiceità che verranno segnalati e che possano recare danno all'interesse pubblico. La definizione di corruzione data da Transparency lnternational è di "abuso della fiducia pubblica e del potere per l 'ottenimento di vantaggi privati" (...) la corruzione avvelena la società, distrugge la fiducia, erode la possibilità di sviluppo, accresce la povertà, distrae le risorse disponibili ed è causa di ineguaglianze". Ai fini conoscitivi, fin dal 1995, la Transparency lnternational ha sviluppato l'Indice di corruzione (Corruption Perceptions Index - CPI) ovvero una lista comparativa della corruzione in tutto il mondo che viene aggiornata e pubblicata ogni anno.
Con deliberazione del CdA n. 47 del 04/08/2015 il Dirigente Amministrativo, dott. Alberto Pinto (t. 0437/935840; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.), è stato nominato Responsabile per la prevenzione della corruzione e Responsabile della trasparenza.

Sistema di segnalazioni di primo livello
Le segnalazioni sono rivolte all’ATER di Belluno e riguardano:
  • segnalazione di condotta illecita proveniente da personale interno che, a qualsiasi titolo, lavora presso l’ATER;
  • segnalazione di condotta illecita proveniente da cittadini/utenti/associazioni che hanno rapporti con l’ATER.
Sistema di segnalazioni di secondo livello
Le segnalazioni sono rivolte direttamente all’A.N.A.C. e riguardano:
  • segnalazione di condotta illecita proveniente da dipendenti di altre pubbliche amministrazioni (dipendenti diversi dai dipendenti dell’A.N.A.C. e quindi anche dipendenti ATER);
  • segnalazioni di condotte illecite svolte dal Responsabile della Prevenzione della Corruzione e Trasparenza;
  • segnalazioni di condotte illecite svolte dall’Organismo di Vigilanza;
  • segnalazioni di condotte discriminatorie svolte nei confronti del Responsabile della Prevenzione della Corruzione e Trasparenza e/o dell’Organismo di Vigilanza.
Premere qui per andare alla pagina dell'ANAC riguardante la segnalazione di illecito - Whistleblower.